PS. Se sei interessato a Facebook e vuoi altri CONSIGLI GRATUITI, nessun problema! Abbiamo preparato per te una serie di articoli che ti guideranno nel "magico mondo" di Facebook:

Mi capita spesso di dover spiegare ai ristoratori, parrucchieri, a chi gestisce piccoli negozi, perché al giorno d’oggi è fondamentale essere online, soprattutto sui Social Media.
Lo ripeto qui, ora: essere online è fondamentale per comunicare al tuo pubblico quello che fai e quanto sei bravo a farlo. Essere online ti permette di fare una serie di attività che migliorano la tua reputazione (la cosiddetta Brand Reputation).

Perché essere Online?

Nell’online (soprattutto i Social, i forum, i blog e altre piattaforme di interazione) avviene una sorta di passaparola virtuale; qui le persone scambiano informazioni, pareri, giudicano (sì, giudicano!) esattamente come hanno fatto e fanno nella realtà. La differenza sta nella dimensione del pubblico che questi “giudizi” raggiungono. Nell’offline possiamo parlare male (o bene) di un prodotto, un servizio o un’azienda con un pubblico limitato (gli amici più intimi con i quali interloquiamo quotidianamente, la nostra famiglia, e al massimo qualche vicino). In Internet invece, il numero di persone che possono conoscere la nostra esperienza d’acquisto (e quindi essere influenzate dal nostro giudizio) è di gran lunga maggiore. Pensate ad esempio a una persona che pubblica un video, un post o una foto in cui si lamenta di un’esperienza negativa provata nel tuo punto vendita. Questa viene condivisa con i propri amici su Facebook (centinaia), o su altre piattaforme (Youtube, Twitter, Tripadvisor) alle quali attingono ogni giorno migliaia di utenti. Il rischio è che la notizia possa diventare virale e tu non ne sia a conoscenza.
Se noi non siamo online non sappiamo nulla di ciò che viene detto su di noi, non possiamo difenderci nel caso di informazioni false o scusarci e rimediare nel caso di errori.

Ma non si tratta soltanto di prevenire gli effetti negativi. L’online è un ottimo strumento per creare relazioni durature fidelizzando i clienti. Come? Pensate ad esempio a una persona che pubblica una foto indossando un abito e taggando il vostro punto vendita o fa un’ottima recensione sul vostro ristorante su Tripadvisor. Un ottimo modo per avvicinarlo e farlo sentire importante è ringraziarlo pubblicamente e, perché no, offrirgli un caffè o una promozione appena ritornerà da voi. Vi assicuro che attraverso queste piccole accortezze, avrete fidelizzato un cliente! E si sa, è più facile e meno dispendioso fidelizzare un cliente (in termini di denaro e di tempo) che acquisirne uno nuovo.


Tra le domande più gettonate che mi vengono poste:

Ma è meglio un Profilo o una Pagina Facebook per la mia attività?”
“Come devo fare per aprire una pagina Facebook?”
“Cosa e come devo scrivere per comunicare su questo Social?”


Andiamo per ordine. Vediamo la risposta alla prima domanda.

E’ meglio Profilo o Pagina Facebook?

Se hai un’attività di qualsiasi grandezza ed entità (dal più piccolo negozio alla multinazionale) devi aprire la Pagina Facebook.

Differenza tra profilo e pagina

Il profilo è un account personale e può essere creato per rappresentare una persona fisica (che ha un nome e un cognome e una data di nascita vera). Secondo le condizioni di Facebook, infatti, solo le persone di età superiore a 13 anni possono aprire profili personali. Un profilo può essere gestito da un’unica persona, il titolare del profilo; si può stringere amicizia con al massimo 5.000 persone.
La pagina è uno strumento pensato e dedicato appositamente alle aziende, enti, cause sociali, personaggi pubblici, etc., per scopi commerciali e per costruire il proprio marketing online. La pagina può essere gestita da più persone, anche con diversi ruoli (amministratore, editor) ed è predisposta per essere seguita da un numero infinito di persone attraverso il “like” alla stessa.

Cosa succede se siamo un’azienda e apriamo un profilo?

Facebook, potenzialmente, potrebbe chiudere il nostro profilo aziendale poiché non rispetta il regolamento “profilo personale e pagina aziendale”. Di conseguenza il risultato (il danno) è la perdita di tutte le attività, amici, dati, informazioni fino a quel momento.

Punti di forza della Pagina Facebook

    1. Ti aiuta a definire e segmentare il tuo pubblico (i tuoi clienti target). Infatti, tendenzialmente le persone che metteranno il like alla tua pagina è perché vi hanno interesse (amano i tuoi prodotti o come comunichi). Di conseguenza risulterà più facile ed efficace comunicare, interagire e creare un legame con loro: fidelizzarli se hanno già acquistato oppure attirarli nel tuo negozio se sono clienti potenziali.
    2. Ti permette di fornire informazioni precise e puntuali ai clienti. Pensa a tutte le persone che ti cercano online perché hanno bisogno di sapere immediatamente le informazioni per raggiungerti o per contattarti: giorni di apertura, il numero di telefono, l’indirizzo mail, il sito web, le indicazioni stradali, etc.
    3. A differenza del profilo, le pagina ufficiale è indicizzata nei motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo). Questo significa che nel momento in cui qualcuno digiterà il nome della tua attività nei motori di ricerca, oltre alla pagina del tuo sito web o le informazioni generali, vedrà tra i risultati anche la tua pagina Facebook.
    4. Ti facilita nella realizzazione di una comunicazione ad hoc: puoi decidere di programmare la pubblicazione dei tuoi post nei giorni e negli orari che preferisci, creare delle call-to-action mirate (incentivare le persone ad iscriversi alla tua pagina, a chiamare, a prenotare un servizio), creare degli eventi e farlo sapere al tuo target, creare delle offerte specifiche (buoni sconto, promozioni). Non solo. Oltre alla possibilità di caricare foto, creare album o caricare video, la pagina ti permette di realizzare Caroselli, Slideshow, Canvas (nei prossimi articoli ti spiegherò cosa sono e come crearli).
    5. Attraverso Facebook Ads puoi sponsorizzare la tua attività, un evento specifico (promozioni, corsi, feste a tema) e raggiungere un numero di persone elevatissimo e allo stesso tempo targetizzato (questo vuol dire che puoi sceglierlo in funzione della fascia di età, sesso, lingua, posizione geografica e interessi mostrati all’atto della compilazione del profilo).
    6. Misurare le performance delle tue attività con Facebook Insights. Gli Insights non sono altro che degli indici (delle statistiche) che Facebook mette a tua disposizione per aiutarti a capire qual è il tuo pubblico (più uomini o donne? età?), quante persone che ti seguono hanno visualizzato ciò che hai pubblicato, quante hanno interagito (hanno messo mi piace, commentato o condiviso), gli orari in cui il tuo pubblico è online e quindi in cui hai una visibilità maggiore; puoi vedere quante persone hanno messo mi piace alla pagina, etc. Grazie a questo strumento puoi vedere quali sono i contenuti preferiti dal tuo pubblico e realizzare delle comunicazioni mirate.

Come puoi notare, la pagina è uno strumento completo, molto utile se si vogliono realizzare strategie di marketing efficienti. Nella pagina Facebook di Dettaglio Marketing inseriamo ogni giorno un consiglio pratico per il tuo negozio. Sfogliando i vecchi post puoi trovare molti consigli e tecniche per aumentare le vendite.

La pagina Facebook è il primo passo

Per completare i primi passi online puoi implementare Google My Business (gratuito) che ti consente di:

  • Comparire in Google Maps con tutti i dati della tua attività ?
  • Monitorare i giorni e gli orari in cui più clienti entrano nel tuo punto vendita ?
  • Guardare quante persone cercano e chiamano su Google il tuo negozio ?
  • Farti trovare meglio su Google e molto altro..

Abbiamo creato un video corso che ti insegna passo dopo passo a creare la pagina Facebook e Google My Business per il tuo negozio ?

 

Scopri il video corso “Primi passi online” qui sotto ?